Favorito dal pubblico

Cliccate sull’icona per votare il vostro preferito!

Custom Empty

Nuovo stabilimento di montaggio Reuthe

Baien 116, Reuthe / AT

Nomina: 2020
Committenza: Michael Kaufmann GmbH
Architettura: Johannes Kaufmann Architektur
Costo dell’opera:
Indice di prestazione energetica: kWh / m²a
Anno di costruzione: 2017
Tipo di costruzione: Edificio nuovo
Funzione dell’edificio: Commercio & Industria
Articolo in “Hochparterre”
Tabellen Elemente die nicht gebraucht werden in Table (oben^^) in der Text Ansicht von und mit <tr> bis und mit </tr> löschen oder auskommentieren <!-- *<tr>...</tr>* -->
Tabelle wird durch Projekt Info Felder generiert --->

Che cosa rende speciale questo progetto?

La falegnameria carpenteria Kaufmann nel Bregenzerwald è un’azienda a conduzione familiare giunta alla quarta generazione che si occupa non solo della moderna tecnica delle costruzioni in legno, ma anche della produzione di edifici modulari. La produzione di moduli richiedeva molto spazio, ciò ha reso necessario la costruzione di un nuovo fabbricato destinato al montaggio. Il capannone è diviso in due navate. La navata principale dotata di binari è riservata alla produzione, nella seconda navata vengono immagazzinati i moduli finiti. Le norme di pianificazione territoriale richiedevano la costruzione di un edificio di altezza molto limitata per armonizzarsi con il paesaggio circostante. La struttura portante doveva essere in grado di sostenere pesanti binari di scorrimento per carroponte e, allo stesso tempo, elevati carichi di neve. Anche i supporti centrali hanno dovuto essere ridotti al minimo. Come soluzione è stata sviluppata una struttura a traliccio con binari di scorrimento Als Lösung wurde ein Fachwerk mit integrierten Kranbahnen entwickelt.integrati. Cinque capriate prefabbricate in legno di faggio ad alto carico, dall’aspetto filigranato, sono appoggiate su colonne di cemento armato a incastro. Ciò consente di trasferire carichi elevati con connessioni realizzate in carpenteria in legno. Con questi accorgimenti è stato in gran parte eliminato l’uso dell’acciaio.