Favorito dal pubblico

Cliccate sull’icona per votare il vostro preferito!

Custom Empty

Schuhmacher-Nägele-Haus

Dorfstrasse 50, Planken / LI

Nomina: 2020
Committenza: Gemeinde Planken
Architettura: Uli Mayer, Urs Hüssy Architekten ETH SIA AG
Fisica delle costruzioni: Ernst Baumann Bauphysik
Statica: Tragweite Vogt Ingenieure
Statica: Xylo AG/ Frommelt Zimmerei Ing. Holzbau A
Costo dell’opera: € 1.47 Mio.
Indice di prestazione energetica: kWh / m²a
Anno di costruzione: 2018
Tipo di costruzione: Ristrutturazione
Funzione dell’edificio: Uso collettivo, Edilizia privata
Articolo in “Hochparterre”
Tabellen Elemente die nicht gebraucht werden in Table (oben^^) in der Text Ansicht von und mit <tr> bis und mit </tr> löschen oder auskommentieren <!-- *<tr>...</tr>* -->
Tabelle wird durch Projekt Info Felder generiert --->

Che cosa rende speciale questo progetto?

La Schuhmacher-Nägele-Haus è un’importante testimonianza storica del passato rurale di Planken ed è situata in posizione prominente all’inizio del centro storico del villaggio. Durante la ristrutturazione è stata data la massima priorità alla conservazione dell’intero edificio e al mantenimento del suo carattere originale. Ciò comprende non solo la conservazione dell’aspetto esterno, ma anche della struttura spaziale interna e dell’edificio, nonché la sostanziale conservazione dei singoli elementi architettonici. La conservazione dell’edificio è stata favorita dalle buone condizioni strutturali e dalla qualità artigianale del manufatto. Anche la struttura funzionale dell’edificio e il chiaro sistema statico (pareti portanti in legno realizzate con tecnica Blockbau nella parte rurale, a struttura montante in legno le pareti dell’ex stalla) hanno fornito presupposti ideali per la ristrutturazione e la conservazione della casa. Le esigenze abitative odierne (isolamento termico, comfort, impiantistica e tecnologie per l’edilizia) dovevano essere integrate nell’edificio esistente. L’integrazione va intesa anche nel senso di accogliere e innestare nuove parti nel costruito esistente. Gli interventi architettonici sono riconoscibili come nuove componenti costruttive, ma resta visibile la struttura originaria dell’edificio e quindi si combinano per formare un nuovo insieme.